Download the minube app
and travel like never before
Download
Where'd you like to go?
Enter with Google +
Add a review
Do you like Cameroonian Jungle?
Share it with the world!
Where'd you like to go?

Cameroonian Jungle

info
save
Saved

1 review of Cameroonian Jungle

7
See Alicia Ortego's photos
7 photos

Cameroonian jungle

The days in the south of Cameroon has brought a sad surprise ... Left with a Baka pygmy next day to explore a part of the forest that is home to this ethnic group. You wake up soon. The day was overcast, threatening rain, and with pants and long-sleeved shirt, windbreaker addition, we enter into this ecosystem is so special that the jungle. Three hours we did a tour with the help of our guides with machetes (a boy of Kribi and Baka Pygmy whose name, I'm sorry, can not remember), making way through the vineyards that we are still entangled in the feet and we have stumble every few minutes. Three hours for the ultra moist environment where the rain can not reach the floor until the clouds do not carry at least half of download time, because the shadow leaves make sure that I do not let go. E 'was a walk rather hard and monotonous, strange ... Walking is difficult, you have to be very careful where you put your feet, for neglecting you, you fall!. Only when you can stop paying attention to what's around. Keep sweating, jets, out of control. Taking pictures is also difficult, among other things ... light and shadow is really complicated ... but the walk was because we saw insects, much less than other larger animals. No noise was heard is, in fact, the silence was eerie. The only curiosity we found were, in addition to vegetation, termite "mushroom", named after the curious way they have. All, or most, were empty and inert. What has happened? A few kilometers away is the construction of a large harbor on the coast, several kilometers long. A door that will focus much of the freight traffic in and out of Cameroon. The works have scared the animals around. In fact, Baka Pygmies themselves were released because their natural environment in which they live and feed, is the jungle. When you die, do not have anything to eat, they have no choice but to migrate to the deepest places, or try to adapt to new habitats. The Baka who accompanied us had decided to stay a little ', and had separated from his group. In fact, I found the previous afternoon fishing on the rocks on the beach, when they do not fish, are hunter-gatherers. When you walk through the jungle, you realize how strong and fragile it is. A system, an environment that is destabilized with little, quickly, more quickly bubbles and grows, develops and eat what does not move like a machine "old" that I found on the side of the main runway and seemed part ;) objects scene of Lost. Do you realize what that is hostile to us, being the natural means of others, from what little we know, and then how little we appreciate these places, however, we very much appreciated. Without the rain can not keep the planet. See how to destroy the machines, how to pass the trucks that make the earth tremble, large trunks filled with kapok, is simply dramatic. A hurt my soul, and I'm not exaggerating. It 'been a bittersweet experience, but I recommend it to everyone and encourage course if this helps to make people aware of the need to make efforts for the conservation of nature.

Cameroonian jungle

I giorni nel sud del Camerun ha portato una triste sorpresa ... Rimasto con un giorno di Baka pigmeo accanto ad esplorare una parte della foresta che è la patria di questo gruppo etnico. Ci si sveglia presto. La giornata era coperto, minacciando pioggia, e dotato di pantaloni e camicia a maniche lunghe, giacca a vento di addizione, entriamo in questo ecosistema è così speciale che la giungla. Tre ore abbiamo fatto un giro, con l'aiuto delle nostre guide di machete (un ragazzo di Kribi e Baka pigmeo il cui nome, mi dispiace, non ricordo), aprendo la strada tra le vigne che siamo ancora impigliati nei piedi e noi ha inciampare ogni pochi minuti. Tre ore per l'ambiente ultra umido dove la pioggia non riesce a raggiungere il pavimento fino a quando le nuvole non portano almeno la metà di download ora, perché l'ombra foglie assicurarsi che non mi lascio andare. E 'stata una passeggiata piuttosto dura e monotona, strano ... Camminare è difficile, bisogna stare molto attenti a dove metti i piedi, perché trascurare voi, cadi!. Solo quando si può smettere di prestare attenzione a ciò che c'è intorno. Continui a sudorazione, getti, senza controllo. Scattare foto è anche difficile, tra l'altro ... luce e ombra si è davvero complicato ... ma la passeggiata era perché abbiamo visto insetti, molto meno di altri animali più grandi. Nessun rumore è stato sentito sia, in realtà il silenzio era inquietante. Le curiosità solo abbiamo trovato erano, oltre alla vegetazione, termite "fungo", dal nome del modo curioso che hanno. Tutti, o la maggior parte, erano vuote, inerte. Che cosa è successo? A pochi chilometri di distanza è la costruzione di un grande porto sulla costa, lunga diversi chilometri. Una porta che si concentrerà gran parte del traffico merci dentro e fuori del Camerun. I lavori hanno spaventato gli animali in giro. In realtà, Pigmei Baka stessi sono stati rilasciati perché il loro ambiente naturale in cui vivono e si nutrono, è la giungla. Quando si muore, non hanno nulla da mangiare, non hanno altra scelta che migrare verso luoghi più profondi, o cercare di adattarsi a nuovi habitat. Il Baka che ci hanno accompagnato aveva deciso di restare ancora un po ', e si era separato dal suo gruppo. In effetti, ho trovato la pesca precedente pomeriggio sulle rocce sulla spiaggia, quando non lo fanno i pesci, sono cacciatori-raccoglitori. Quando si cammina attraverso la giungla, ci si rende conto quanto sia forte e fragile che è. Un sistema, un ambiente che è destabilizzato con poco, in fretta, più rapidamente bolle e cresce, si sviluppa e mangiare ciò che non si muove come una macchina "vecchia" che ho trovato sul lato della pista principale e sembrava parte ;) oggetti di scena di Lost. Ti rendi conto di ciò che è ostile a noi, essendo i mezzi naturali di altri, da quel poco che sappiamo, e quindi quanto poco apprezziamo questi luoghi che, tuttavia, abbiamo molto apprezzato. Senza la pioggia non può tenere il pianeta. Guarda come distruggere le macchine, come passare i camion che fanno tremare la terra, grossi tronchi pieni di kapok, è semplicemente drammatica. Un ferito la mia anima, e non sto esagerando. E 'stata un'esperienza agrodolce, ma io consiglio a tutti e incoraggiare naturalmente se questo contribuisce a rendere le persone consapevoli della necessità di compiere sforzi per la conservazione della natura.
Alicia Ortego
Translate
See original
Publish